Festa del libro!!!

Non amo tante feste pretestuose che sembrano fatte per incentivare il consumismo e che con il tempo si allontanano dal loro significato originario, se mai l'hanno avuto.
Non festeggio la giornata degli innamorati, né quella delle donne e ahimé il più delle volte dimentico anche la festa della mamma e del papà (ora anche quella dei nonni). Credo che gli affetti e il rispetto viaggino da soli, senza aver bisogno di una giornata che li ricordi.
Ma oggi è la Festa del libro e non posso che consigliare a tutti di festeggiare concedendosi una piacevole lettura e comprando qualche nuovo libro per noi o per le persone che amiamo (anche un ebook va bene. Non sono tra quelli che pensano che i libri elettronici possano soppiantare o mettere in difficoltà quelli di carta!!).
Come per i graziosi Panda, bisogna fare il possibile per salvare i libri dall'estinzione. Allora Buona Festa del libro a tutti!

        Giulia Beyman

Storie e protagonisti... Seconda parte.

A proposito del precedente post, mi sono venuti in mente alcuni protagonisti di libri che ho particolarmente amato.
Senza che abbia grande articolazione psicologica, considero da sempre la Miss Marple di Agatha Christie un'investigatrice deliziosa. Dovrebbero essercene di più di 'vecchiette' così taglienti...
Trovo sempre commovente alle lacrime il piccolo Useppe de "La storia" della Morante. Un capolavoro!
Ricordo con piacere Muriel, giovane ricercatrice universitaria in ”Galindez” di Montalbàn, uno dei libri forse meno conosciuto ma più intenso dell'autore spagnolo.
Ho amato il mistero e la cupezza di Vida Winter, la scrittrice de ”La tredicesima storia’ di Diane Setterfield.
Che dire poi di Miss Helene Hanff e della sua passione per i libri in ”Charring Cross Road”? E della singolare investigatrice di ”Nostra signora della solitudine” di Marcela Serrano?
Ricordo ancora, anche se letto in tempi lontanissimi, il 'Doc' di ”Vicolo Cannery” di Steinbeck (a proposito, un incipit bellissimo).
Sono sicura che sto dimenticando tanti altri grandi protagonisti e che quando mi torneranno in mente mi darò della stupida per non averli citati, ma il tempo che passa mi rende più conciliante con i miei errori. Al limite, cercherò di rimediare con un nuovo post.

E voi? Quali sono i vostri protagonisti preferiti, quelli che avete particolarmente amato? E perché?
      
             A presto.
Giulia Beyman

”Prima di dire addio”

Habemus papam... Ecce homo... Mettiamola come volete, ma dopo l'ebook, finalmente anche il libro è su Amazon.com!! (nonostante qualche 'pasticcio', per fortuna risolto, dell'ultimo momento)
http://www.amazon.com/Prima-addio-Italian-Giulia-Beyman/dp/1460916042/ref=sr_1_1?ie=UTF8&s=books&qid=1304936123&sr=1-1


Giulia Beyman