L'importanza delle storie

Sono Alice nel paese delle Meraviglie, sono Gianburrasca, sono Pisolo, Brontolo e Cucciolo, sono lo Specchio Magico, sono il Grillo Parlante e la Bella Addormentata. Sono Pinocchio, gli Aristogatti e Nancy Drew. Sono il Piccolo Principe e Jolanda la figlia del Corsaro Nero. Sono Eva Luna, Penelope e Miss Marple. Sono Ida Ramundo ed Elizabeth Bennet. Sono Bridget Jones e la signora Dalloway.
Sono parte di tutto quello quello che ho letto, senza distinzioni, e sono convinta che oggi più che mai ci sia tanto bisogno di sognare e di immaginare.
Non per dimenticare la realtà, ma per credere che possa essere migliore di quello che è. E per impegnarsi perché ciò accada.
Anatole France diceva che Per compiere grandi passi, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo pianificare, ma anche credere.
E le storie aiutano a sognare. E ad essere migliori.
Ecco. Io la penso così.