Dieci buoni motivi per cui scrivo storie mystery

Stavo combattendo con il vetro di una finestra - niente di più del vetro di una grande finestra - che a un certo punto della mia storia doveva essere indistruttibile e in un altro momento della stessa storia mi serviva si rompesse perché la mia protagonista potesse salvare una vita.
Combatto con problemi come questo ogni giorno, diverse volte al giorno, mentre scrivo. Ma questa volta mi è venuto da chiedermi: perché ho scelto di scrivere mystery?

Sapete... Non è sempre così semplice. Bisogna far tornare i conti e pensare molto al plot, e intrecciare così tanti fili stando ben attenti a non fare confusione e a non lasciarne nessuno in sospeso...

Comunque, queste sono le risposte che ho trovato per la mia domanda:


1) Conoscete un altro modo di uccidere qualcuno senza finire in prigione? O, capovolgendo: conoscete un altro modo di salvare chi amate senza rischiare la vostra vita?

2) Nell'eterna lotta tra il bene e il male, quando scrivi un mystery puoi far vincere il bene ogni volta che vuoi. Che magnifica sensazione! Il mondo è pieno di cattive notizie e di incertezze, ma io ho sempre il mio lieto fine.

3) Posso mettere nelle mie storie persone che detesto e farle trovare in situazioni così infernali che riesco a sentirmi meglio senza alcun senso di colpa.

4) Io amo le domande e un mystery è un enorme contenitore di domande.

5) Qualsiasi cosa succeda nelle mie storie, posso sempre pensare che è tutta finzione.

6) Posso scoprire l'assassino prima di chiunque altro.

7) Quando prendo informazioni sul modo migliore per uccidere qualcuno senza lasciare tracce, nessuno fa strani pensieri su di me.

8) Posso pensare: “vorrei ucciderlo (o ucciderla)” senza sentirmi in colpa.

9) Mi sento un po' meno strana se la prima cosa che guardo, quando apro un quotidiano, sono gli annunci funebri.

10) Scrivo mystery semplicemente perché questo è il tipo di storie che mi piace leggere, e ancora di più, scrivere.

     Ciao,
            Giulia

5 commenti:

  1. Cara Giulia, trovo i tuoi libri veramente meravigliosi! Era da molto che non trovavo un romanzo capace di appassionarmi a tal punto da non andare a dormire sino a che non avessi letto la parola fine. I batticuori… La suspense… Le scene come se fossi anch'io li… Scrivi in modo veramente affascinante, ma allo stesso tempo molto semplice e facile da seguire… Solo una domanda. Nel tuo libro "prima di dire addio" il compratore della casa di Nora, se non sbaglio dichiara di avere una moglie, ma Steve scopre che lo stesso compratore in realtà non era sposato… Non poteva Nora in qualche modo accorgersi che c'era qualcosa che non andava da questo dettaglio? (O sono io che data l'ora tarda di notte mi sono perso dei pezzi?)

    RispondiElimina
  2. Caro Cipu79,
    gli amici di Nora sono miei amici.
    Grazie per questo commento e per le belle parole che mi hai scritto. Sono contenta che i libri ti siano piaciuti!

    Per quanto riguarda Prima di dire Addio, non ti sei perso nessun pezzo e come tutti i lettori di gialli sei attentissimo ai particolari.
    A dire il vero avevo volutamente lasciato aperta questa 'distrazione' di Nora, perché il lettore (come faccio spesso) avesse qualche elemento più di lei, in quel momento concentrata su altro (tanto più che in questo primo libro, Nora è molto coinvolta emotivamente dal caso, che la riguarda da vicino).
    Mi sto chiedendo, dopo la tua osservazione, se questo particolare non generi invece un po' di confusione nel lettore... Quindi grazie di avermelo comunicato. Ci rifletterò.

    Sono sempre felicissima di essere in contatto con i miei lettori, quindi: a presto. O qui, o sulla mia pagina autore di Facebook, dove puoi trovare tutti gli aggiornamenti sulla serie.
    Ciao. Buona serata,
    Giulia

    RispondiElimina
  3. Grazie per avermi risposto (sono una femminuccia però ... 😜) ti seguirò sicuramente. A presto e buona giornata a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo venia!!!
      Da giallista ho cercato indizi nel tuo messaggio, visto che non c'era un nome, e mi sono fidata di quel “mi sono perso dei pezzi?” finale.
      Scusami ancora.
      A presto,
      Giulia

      Elimina
  4. Maledetto suggeritore automatico... Grazie comunque!!! Ti seguirò anche su Facebook. Mandata ora richiesta! A prestissimo!!

    RispondiElimina